Gourmet


Dove e come degustare buoni vini portoghesi a Lisbona

1 anno fa - Valérie D.

Non c'è solo Bordeaux, la Borgogna e le Côtes du Rhône nella vita! Gli enofili lo sanno: il Portogallo è un ottimo paese in cui degustare del vino. I Vigneti Portoghesi poco conosciuti, sono circa una trentina in totale. Ci sono varie produzioni vinicole, di cui si possono scoprire buone bottiglie sulle tavole dei famosi bar o ristoranti di Lisbona e durante dei tour organizzati e dedicati ai migliori vini della regione. Così delicatamente esaltati dagli aromi locali, di certo non lascerai Lisbona senza una o due deliziose bottiglie, trovate tra le cantine e i negozi di specialità della capitale portoghese.

Un ricco vigneto portoghese

Tra i nomi celebri delle località per il vino, dobbiamo citare in particolare Porto, con il suo  Vinho Verde, o Madeira. Il vigneto Lusitanian ha anche una grande varietà di rossi, bianchi e spumanti, che possono accompagnare tutti i tipi di piatti e occasioni.

La stessa Lisbona ha ben nove vini originari: Bucelas, Colares e Carcavelos a sud, Alenquer, Arruda, Lourinhã, Óbidos e Torres Vedras al centro, Encostas d'Aire a nord. Le Bucelas bianche, ad esempio, sono ottime per accompagnare le sardine locali. Visitando Sintra, si possono degustare i Colares rossi, che vengono prodotti poco lontano, e senza spingersi troppo lontano, i vini dell'Estremadura sono tra i migliori bianchi del paese. Più a sud della città bianca, viene prodotto il Moscatel d'Arràbida. Dolce e dorato, è ideale per un aperitivo o un dessert. Le carni alla griglia saranno meglio abbinate ad un buon Dâo rosso. Per le tavole con sapori più forti, staranno meglio i vini di Alentejo, Barraida o Douro, una piccola regione del Nord anche ben nota per il famoso Porto.

Parlando di Porto, ti basterò sapere che  è apprezzato dai francesi al momento dell'aperitivo, o come antipasto con un buon melone, e dagli inglesi con il formaggio, mentre i portoghesi lo bevono dopo un pasto. L'altra stella dei vini portoghesi, naturalmente, è il Vinho Verde. Se mantiene il suo nome di "vino verde" della primavera fresca e della vendemmia precoce (a differenza del "vinho maduro", o "vino maturo”). Infine, non dimentichiamo i vini dell’Algarve, che sbocciano al sole della regione vinicola di Portimão.

Originario anche dell'Algarve è l'Amarguinha, un liquore di mandorle amare molto dolce. La diversità dei vini portoghesi non impedisce di scoprire le gioie dei famosi liquori del paese. Tipicamente da Lisbona, il Ginjinha o Ginja è davvero un "imperdibile" della capitale, sta a te vedere se preferisci questo liquore con o senza la ciliegia sul fondo della tazza. Infine, nella stagione calda, si può sempre immergere le labbra nella freschezza di una birra nazionale di tua scelta: Sagres, Super Bock, Crystal o Imperial.

Bellezze

Denominazioni di vini portoghesi

Si noti che i vini portoghesi sono soggetti a una classificazione che si divide in quattro categorie: DOC (Denominação de origem controlada), IPR (Indicação de Provenção de Provençncia Regulada), VR (Vinhos Regionais, sinonimo di "Vins de Pays") e infine i Vinhos de Mesa o "Vini da Tavola".

Le categorie DOC e DPI sono conformi alla normativa europea Q.W.P.S.R. (Vini di qualità prodotti in regioni determinate). La DOC è l'equivalente della DOC francese (Denominazione di Origine Controllata). Questi vini di altissimo gusto e qualità aromatica, sono profondamente radicati al territorio e soddisfano i più alti standard (varietà di uva, caratteristiche del suolo, gradazione alcolica, ecc.). La categoria DOC conta ogni anno nuovi eletti, tra i quali troviamo il Porto, il Barraida, il Pico o Madeira tra le bottiglie famose. I vini classificati DPI (che possono essere tradotti con "Indicazione di provenienza regolata") attendono la loro denominazione DOC e, a tal proposito, sono osservati per cinque anni. Diciamo che sono i candidati per "La nuova stella" del vino portoghese.I "Vinhos Regionais", di buona qualità, soddisfano la condizione di una determinata origine regionale, ma non soddisfano tutte le norme imposte dalla denominazione di origine controllata. L'Algarve, l'Alentejano, l'Estremadura, ne fanno parte. I vini da tavola portoghesi possono avere alcune buone sorprese, ma la maggior parte non ha nulla della qualità dei loro vicini sotto denominazioni controllate.

Vini

Buoni indirizzi per godersi il vino a Lisbona

Ora che sappiamo tutto sul patrimonio dei vini del Portogallo, tutto ciò che resta da fare è trovare buoni posti per degustare questi vini a Lisbona. La capitale non manca di luoghi dedicati ai piaceri dell'enologia, e gli amanti del buon vino troveranno un'ampia scelta di bistrot, ristoranti o splendide cantine da visitare. Abbiamo selezionato quattro luoghi da scoprire per gli amanti del vino a Lisbona.

L'Antica Farmacia, per esempio, è un wine bar situato nel quartiere Bairro Alto. L'attento servizio accoglie un vasto pubblico nella sua decorazione da ex farmacia, per fornire la migliore consulenza "terapeutica"..

Proprio nel centro della città, il ristorante Sommelier Lisbon è, come indica il nome, un locale gourmet, ideale per accompagnare il tuo pasto con le migliori bottiglie di vino. La carta dei vini comprende più di 80 scelte!

Ma il "must" per dedicare un momento interamente dedicato alla degustazione di vini provenienti da tutto il paese, è la sala a volta del ViniPortugal, sito sulla Praça da Commercio. Qua è possibile degustare diversi vini al bicchiere, e scoprire tutta la varietà di terroir e annate del Portogallo. Questo posto è adatto non solo per chi vuole degustare dei vini, ma anche per chi cerca un luogo tranquillo per bere qualcosa di fresco. In questo luogo, troverai anche eventi enogastronomici e degustazioni a tema, sempre in cima all’elenco delle attività.

Esplora questi luoghi, perditi al loro interno, degustando vini freschi e appoggiandoti a uno dei tipici ginjhana. Lisbona ne abbonda, ed è facile individuarli, soprattutto nel quartiere di Rossio, con pietre color ciliegio disposte su tutto marciapiede. Il luogo storico rimane a Ginjinha Espinheira, dove per la modesta somma di 1,10€, potrete degustare il delizioso liquore di ciliegie così amato a Lisbona (e nient'altro, dopotutto siamo lì solo per questo, no?).

La vecchia farmacia: 83, R. do Diario de Notícias 73 – Lisbona

Orari d’apertura: dalle 17h30 alle 00h00

Sommelier Lisbon: Rua do Telhal, 57 – Lisbona

Orari d’apertura: ogni giorno dalle 18:30 alle 00:45

ViniPortugal Sala Ogival: Terreiro do Paco, Ala Poente – Lisbona

Orari d’apertura: ogni giorno dalle 11h alle 18h30

In Ginjinha Espinheira: Largo de São Domingos, 8 – Lisbona

Orari d’apertura: ogni giorno dalle 9h alle 22h

La

Scopri la cultura del vino portoghese... e porta a casa i suoi aromi

Sei diventato un esperto di vini portoghesi, hai assaggiato quelli che ti sono piaciuti e ora sai quali sono i tuoi preferiti. Impossibile tornare a casa senza portare con te almeno una buona bottiglia, e perché no, il ricordo di un vero e proprio tour sulla strada del dei vini nazionali!

Tutto quello che dovrai fare è scendere dal tram nº 28 vicino alla cattedrale. Dietro il nuovo negozio Cantina GN, troviamo la famosa Garrafeira Nacional. L'enoteca offre un'ampia scelta di vini portoghesi, dai migliori vini da tavola DOC, alle annate più antiche.

Per andare oltre nell'esplorazione enologica della regione, perché non provare un tour organizzato e ricco di sorprese uniche? Many tours, ad esempio, ti fornisce un’autista privato che ti porterà in giro per un'intera giornata tra le degustazioni nelle più belle cantine della regione, visite ai vigneti più prestigiosi e fermate in affascinanti villaggi. Un'esperienza sensoriale completa, che ti permetterà di goderti appieno il carattere dei vini locali... con moderazione, ma anche con piacere!

GN Cellar -  Rua da Conceição, 20/26 - Lisbona

Orari d’apertura: tutti i giorni dalle 10h alle 21h

Villaggio di Óbidos, sulla strada dei wine bar a Lisbona