Gourmet


Le Pasteis de Nata, una specialità di Lisbona

6 anni fa - Pauline P.

Una specie di piccolo sformato di pasticceria, spesso mangiato caldo e cosparso di cannella, il Pastel de Nata è diventato un emblema della gastronomia di Lisbona. Scoprite l’origine di questo dolce, popolare tra i locali e turisti, insieme ad una facile ricetta, per portare un pò di Lisbona a casa!

La Storia

Il Pastel de Nata "torta di crema" in Portoghese, è stato creato all’inizio del XIX secolo dai monaci del monastero di Jéronimos Monastery (Mosteiro dos Jeronimos), che si trova nella città di Belem, diventato un quartiere di Lisbona.

Il monastero di Jèronimos di Lisbona

Quando la rivoluzione liberale è scoppiata nel 1820, è stato ordinato di chiudere tutti i monasteri e tutti i monaci sono stati poi espulsi. Per sopravvivere, uno di loro decise di produrre piccole tortine, fatte precedentemente nei conventi, e venderle in un piccolo negozio adiacente al monastero. Belem era allora una destinazione turistica abbastanza conosciuta; molto turisti sarebbero venuti a contemplare la Torre di Belem (Torre de Belem) e il monastero. Il successo di questi piccoli sformati è stato immediato, e dal 1837, solo l’originale Fabrica dos Pasteis de Belem produce e vende la ricetta originale di questi dolci rinominati Pasteis de Belem.

Il tè del pomeriggio a Lisbona

Lo troviamo un pò in tutto il Portogallo, ma anche oltre! Il Brasile lo ha ovviamente adottato, ma anche l’intero continente Asiatico: introdotto tramite il Macao al momento della presenza coloniale Portoghese, il Pastel de Nata ha sedotto la Cina, poi la Cambogia, Malesia, Singapore, Taiwan e Hong Kong. Questo successo globale ha reso Pastel de Nata uno dei 50 migliori prodotti alimentari in tutto il mondo, a detta del The Guardian!

La Ricetta

Dopo un soggiorno gastronomico a Lisbona, volete sperimentare un pò di sapori gastronomici a casa? Seguite questa ricetta, è facile!

  • 2 pâtes feuilletées (pasta sfoglia)
  • 4 tuorli d’uovo
  • 2 uova intere
  • 500 ml di latte
  • 20g di farina
  • 250 g di zucchero
  • 1 scorza di limone organico di circa 1 cm di larghezza.

Stendete la pasta sfoglia e fate una piccola salsiccia, tagliando fette di circa 1 cm di spessore. Mettete ogni fetta in una piccola padella per torte ed appiattitela con il pollice in modo che la pastella copra la padella.

Diluite 20 g di farina in 500ml di latte. Sbatteteli con la frutta. Aggiungete la scorza di limone e portate il latte ad ebollizione, mentre sbattete regolarmente con la frusta. Al primo bollore, togliete dal fuoco e mettete da parte.

Mescolate le uova e tuorli d’uovo e metteteli da parte.

Per lo sciroppo: Mischiate 250g di zucchero e un pò d’acqua, in quanto lo zucchero deve diventare umido. Sciogliete lo zucchero lentamente e cuocete lo sciroppo fino a raggiungere una temperatura di 107/110° C.

Toglietelo dal fuoco e mescolate la miscela di latte/farina, mescolando spesso e vigorosamente. Ora togliete la scorza di limone.

Aggiungete le uova, sempre mischiando regolarmente.

Posizionate le pentole piene di pasta su una teglia da forno e riempitila con ¾ di crema.

Cuocete in un forno preriscaldato (250 to 300 °c) da 7 a 10 minuti.

Pronti a gustarvelo?

Ricetta Pasteis de Nata's